Gravità

Su una lama noi cauti camminiamo,sopra il vuoto ondeggiamo, volteggiamo cercando di sfiorare l’orizzonte;sopra il vuoto, sopra la morte. Schiudi attimi doratie dolori infuocatiappena sussurrati. Sei come il coltello:ci fai camminaresul filo della lama. Da una parte ci penetra il dolore,dall’altra il ferro ardente si scomponein mille schegge sature d’amore. Coloro che beffardi sopravvivonosono queiContinua a leggere “Gravità”